Come creare un blog | Guida

Nati intorno alla fine degli anni, i primi rudimentali blog apparsi sulla rete erano come dei diari online, sui quali condividere le proprie passioni e i propri pensieri. Nel corso degli anni i blog hanno avuta una presenza sempre più capillare sul web e sono diventati sempre più professionali, tanto che spesso è difficile distinguere un magazine da un blog vero e proprio. Ovviamente questa diffusione ha anche moltiplicato le piattaforme disponibili ed oggi è diventato veramente facilissimo aprire un proprio blog. Per molti il blog è rimasto un amabile passatempo, ma in alcuni casi si trasforma in un vero e proprio lavoro. Se hai già un blog e sei interessato a sapere come guadagnare con un blog, leggi la nostra guida su come guadagnare con un blog

Per creare un blog di successo, che possa anche diventare una forma di guadagno, hai bisogno di creare qualcosa che possa interessare gli utenti, che abbia un focus preciso e si rivolga ad una nicchia specifica

Menù articolo

 

PRIMI PASSI: L’IDEA

Per poter creare e guadagnare con un blog, prima di tutto devi sapere di cosa vuoi parlare. I blog di maggiore successo sono quelli che si rivolgono ad un pubblico specifico. Un blog generalista, spoglio, con qualche informazione una tantum difficilmente riuscirà a creare un suo pubblico e generare traffico. Inizia dalla base: l’idea. Cosa vuoi raccontare? Cosa ti piace? Di cosa vuoi occuparti? A quale nicchia vuoi rivolgerti? Capire qual è la tua nicchia di riferimento è di vitale importanza per il successo del tuo blog: individua il tuo gruppo di interesse e coltivalo.

Una volta capito di cosa vuoi parlare, dovrai pensare a come vuoi parlarne. Questo è un altro aspetto fondamentale, perché ha a che fare con ciò che sei e quali strumenti vuoi usare per catturare l’attenzione. Originalità sì, ma senza maschere. Fai in modo che le tue pagine siano anche il tuo specchio. Cattura e coinvolgi. Devi creare qualcosa di riconoscibile, qualcosa che dia alla tua nicchia un motivo per tornare da te.

Rifletti bene al taglio che vuoi dare al blog. Più è chiaro l’indirizzo, più sarà facile fidelizzare il tuo pubblico. E soprattutto: studia dalla concorrenza. Studia da chi tratta tematiche simili e ricerca spunti, non copiare ma lasciati ispirare finché non arrivi all’idea giusta.

Non avere fretta, non correre: ogni idea ha bisogno del suo tempo di gestazione. Lasciala crescere e quando sentirai che è il momento di passare dalla teoria alla pratica passa allo step 2: creare un blog.

creare un blog

 

COME CREARE UN BLOG

Ora che hai creato mentalmente il tuo blog e individuato la tua nicchia, è il momento di passare alla pratica, ovvero creare e mettere online il tuo blog. Il web fortunatamente offre numerosi servizi o strumenti con cui poter creare gratis un blog di buona qualità senza necessità di avere conoscenze informatiche pregresse.

Per farlo hai due possibilità:

  • creare il tuo blog con una piattaforma blog gratuita;
  • creare il tuo blog usando un CMS (Content Management System)

 

 

 

 

CREARE UN BLOG CON UNA PIATTAFORMA PER BLOG

La strada più frequente e semplice è sicuramente quella di utilizzare una delle tante piattaforme gratuite che esistono sul web. Il vantaggio nel gestire un blog gratuito sta nel non dovere avere preoccupazioni: nessun costo, modelli già pronti e facilità d’utilizzo. Dovrai preoccuparti soltanto dei contenuti. Lo svantaggio è che non avrai una piena credibilità, non avrai un dominio personalizzato e il tuo blog rischia di rimanere in un eterno irriconoscibile. Un altro svantaggio è che non sempre queste piattaforme permettono di monetizzare i contenuti. 

 

Se al momento comunque non hai grandi pretese e vuoi soltanto gestire uno spazio web in cui condividere le tue esperienze, una piattaforma gratuita va benissimo. Ecco alcune piattaforme con cui potrai facilmente creare il tuo blog:

  • Blogger: di proprietà di Google, questa è la piattaforma gratuita forse più famosa e utilizzata al mondo. Facile e intuitiva, adatta ai principianti e completamente gratuita. Se hai già un account Gmail ti basterà accedere con i tuoi dati a Blogger e creare un nuovo blog in pochi minuti. Scegli il tema e modifica a tuo piacimento. Puoi collegare il tuo blog ad Adsense e guadagnare dagli annunci.
  • Over-blog: piattaforma francese che ha template di qualità ed è di facile gestione. Abbiamo gestito per anni due blog su questa piattaforma e dobbiamo dire che l’esperienza è stata soddisfacente. Ha numerose funzioni integrate, come la condivisione automatica dei post e la possibilità di iscrizione degli utenti che possono ricevere una email ogni volta che pubblichi un nuovo contenuto. La monetizzazione dei contenuti è vietata, ma se gestisci per passione, puoi valutarla. Con un account puoi gestire fino a 5 blog. 
  • Wix: una piattaforma che ha saputo ritagliarsi un bello spazio e un buon successo sul web, con oltre 100 milioni di utenti in tutto il mondo. Wix offre tanti modelli e ben disegnati, ti permette di creare il tuo blog in pochi minuti ed è facile da gestire e personalizzare.
  • Altervista: altra piattaforma blog molto diffusa che ti permette di monetizzare i contenuti. Puoi attivare i banner in maniera semplice e il software di altervista provvederà a posizionare i banner nella zona più remunerativa.

 

Le piattaforme gratuite offrono ormai un’esperienza utente di buon livello e permettono di creare blog di qualità. Come già avevamo detto, come tutte le cose a buon mercato, hanno dei limiti e se vuoi diventare un professionista e lavorare col tuo blog, forse è meglio spostare il tuo sguardo altrove e valutare da subito la possibilità di aprire il tuo blog usando un CMS. Quello che ti consigliamo da subito è quindi creare un sito con WordPress.

 

 

CREARE UN BLOG CON UN CMS (WordPress)

Innanzitutto che cos’è un Content Management System (CMS)? Un CMS non è altro che un software che serve a creare siti web. Ci sono moltissimi CMS, ma senza dubbio quello di maggior successo è WordPress. Grazie alla sua semplicità di utilizzo, alla grande disponibilità di temi e di plugin per personalizzare il tuo spazio, con WordPress potrai creare il tuo blog da zero senza avere nessuna conoscenza informatica.

 

I principali vantaggi di usare WordPress:

  • grande possibilità di personalizzazione
  • essendo la piattaforma più usata al mondo, troverai tantissime guide e tutorial di supporto che ti aiuteranno a far crescere e migliorare il tuo blog. 
  • adatto a principianti ed esperti

Innanzitutto chiariamo subito la differenza tra wordpress.com e wordpress.org. WordPress.com è una piattaforma blog gratuita come quelle che ti ho elencato sopra ed avrai pertanto gli stessi limiti.  wordpress.org invece è un software che dovrai scaricare sul tuo Pc e per poterlo utilizzare ti servirà un dominio e un piano hosting. Ma non ti preoccupare: i piani disponibili sul web sono decisamente economici e partono da €1.99 al mese. 

DOMINIO E PACCHETTO HOSTING

Per poter iniziare ad utilizzare il pacchetto WordPress hai bisogno di un nome dominio personalizzato (ovvero l’indirizzo del tuo sito: www.tuosito.it) e un piano hosting (ovvero dello spazio web per metterlo in rete).

 

Segui questi due semplici step per iniziare:

1 – Scegli il nome del tuo sito e acquista un dominio. Il prezzo di un dominio oggi è di circa 10/20€ l’anno, ma ci sono società di hosting come Siteground ti offrono il dominio gratis per il primo anno. Dai precendenza a “.it”, “.com”, “.net”.

2 – Dopo aver acquistato il dominio, scegli un pacchetto hosting per poter mettere online il tuo blog. Quello che dovrai fare poi è installare WordPress sul dominio che hai appena acquistato. Se vuoi procedere all’installazione personalmente, dovrai scaricare un Client FTP (ti consigliamo Filezilla) e caricare i file che hai scaricato dal sito wordpress.org. Tuttavia molte società di hosting offrono una procedura semplificata che ti permetterà di installare wordpress con 1 click. WordPress è già pre-installato sui loro server e potrai configurarlo in modo facile e veloce senza scaricare programmi aggiuntivi. 

 

Ecco alcune soluzioni per dominio, hosting e installazione con 1 click:

  • One.com: questa società è ottima se sei alle primissime armi e vuoi un servizio di buono e soprattutto economico. Qui troverai i prezzi più economici del web a partire da 1.99€ al mese. Se è la prima volta che crei un blog da solo, scegliere i pacchetti di One potrebbe essere un’ottima soluzione per il primo anno di vita del tuo blog. A tutti i nuovi clienti One offre uno sconto di €8 per l’acquisto del tuo primo dominio e un anno gratuito per il pacchetto WordPress
  • SiteGround: questo servizio di hosting non soltanto è ritenuto il numero 1 sul mercato, ma è persino suggerito da WordPress stesso. Hosting di qualità e con performance elevate, questo servizio nato nel 2004 oggi ospita ben 2 milioni di domini sui propri server (mica male!). I piani partono da €3.95 al mese e per tutti è il dominio è gratuito per il primo anno. Puoi inoltre effettuare la migrazione di blog già esistenti. Provare per credere. Visita il sito
  • BlueHost: altro hosting di primo livello, anch’esso raccomandato da WordPress. Questa azienda garantisce ottime performance e prezzi molto bassi se sottoscrivi piani di almeno 36 mesi. Non è presente però il dominio .it e il supporto è solo in inglese. Visita il sito 

 

Se stai costruendo il tuo blog con WordPress per la prima volta e non vuoi spendere molto, potresti  partire con un hosting economico come quello di One e usufruire dello sconto di €8 sul dominio e del pacchetto WordPress gratuito per il primo anno. Fare un anno di gavetta, aggiungere contenuti e far crescere il tuo blog per poi eventualmente effettuare il trasferimento su Siteground dal secondo anno per fare un salto di qualità. 

TEMA, PLUGIN E STRUMENTI

Una volta completati gli step del precedente paragrafo, potrai finalmente iniziare a costruire il tuo sito. Come vedrai da subito wordpress ha una gestione molto semplice e imparerai presto a muoverti all’interno dell’area di amministrazione. 

 

wordpress admin panel

 

Inizia scegliendo un tema che si adatti alle tue esigenze e al tuo stile. WordPress dispone di moltissimi temi gratuiti tra cui scegliere. Oltre ai temi gratuiti ci sono tantissimi temi professionali a pagamento che hanno un maggior impatto visivo, sono più flessibili e hanno una maggiore adattabilità per i dispositivi mobili. Se stai esportando un blog già esistente con una community di sostenitori attivi, puoi valutare l’acquisto di un tema professionale dal taglio unico su marketplace come ThemeForest ed Envato. Altrimenti, se il tuo blog parte da zero, i temi gratuiti vanno benissimo.

Inizia da subito a personalizzare l’aspetto del tuo blog: aggiungi menù, personalizza il colore, le opzioni di pubblicazione, gli strumenti, i plugin, aggiungi un form per i contatti e per le iscrizioni alla newsletter. Ecco alcuni consigli su plugin e strumenti che puoi iniziare a usare da subito:

 

  • Profili Social: crea un account sui principali social network per farti conoscere pubblicando articoli e aggiornamenti. I social oggi sono il primo canale di comunicazione e diffusione delle notizie. Non sottovalutare Twitter. Aggiungi i bottoni social sul tuo blog.
  • Contatore visite: tenere sotto controllo l’andamento del flusso dei visitatori è importantissimo. Ti aiuta a capire cosa cercano i tuoi lettori, quanto tempo si fermano, se ritornano. Il più famoso strumento di analisi è Google Analytics. Se non hai grosse necessità, anche i contatori gratuiti di histats.com sono una buona soluzione.
  • Yoast SEO: per arrivare sul tuo sito i contenuti dovranno essere creati per piacere ai motori di ricerca. Questo plugin gratuito è un valido assistente per curare tutto ciò che possa aiutarti a migliorare il posizionamento del tuo sito. Un plugin con moltissime funzioni e davvero utilissimo.
  • MailChimp: è una piattaforma di email marketing che ti permette di inviare email e newsletter alla tua lista contatti. Puoi creare il tuo form d’iscrizione dal sito web di MailChimp, copiare il codice e incollarlo dove vuoi. 
  • Optin Form: plugin che ti consente di creare dei moduli di iscrizione per creare la tua lista contatti. Puoi collegarlo al tuo account MailChimp, 
  • Revival Old Post: plugin wordpress gratuito che ti consente di impostare la pubblicazione automatica di vecchi post sui profili Facebook e Twitter. Puoi impostare intervallo di tempo, quali post condividere scegliendo categorie o tag, ma anche modificarne il contenuto prima che vengano pubblicati. 
  • Ad-Inserter: ottimo plugin che ti permetterà di gestire e personalizzare tutte le pubblicità presenti sul tuo sito da un unico blocco. Si integra perfettamente con Adsense, ma lo puoi usare con qualsiasi network e affiliazione. 

Ed ovviamente i contenuti. Cerca di pubblicare articoli completi e di buona qualità, non avere fretta e fai le cose bene, guarda al lungo, non al breve termine. Gestire un blog è come crescere un figlio. Ha bisogno di attenzioni continue, di essere accudito, curato, aiutato a crescere. Metti carne sul fuoco per farlo crescere sano e robusto, impegnati a scrivere con costanza per i primi mesi di vita e fatti conoscere sui social, nei forum, dagli altri blogger. 

Qui in basso trovi 3 suggerimenti di lettura riguardo WordPress, SEO e sulla creazione un negozio online con WordPress. Non ci resta che augurarti: buona fortuna e buon blogging!

Ricevi aggiornamenti via email
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su articoli e novità!
I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *