Come guadagnare con un blog

Guadagnare con un blog è spesso in cima alla lista dei desideri di chi si avvicina al mondo del guadagno online. Forse ne hai sentito parlare, forse una sera, durante una cena tra amici, mentre arringavi la folla dei tuoi conoscenti con quell’argomento che ti sta tanto a cuore qualcuno ti ha detto “scusa, perché non ti apri un blog?”. E da quella sera hai pensato mille volte a quell’idea senza sapere bene da dove partire. Aprire un blog e guadagnare dai suoi contenuti è una delle avventure più stimolanti che tu possa intraprendere online. Tuttavia per trasformare il tuo blog in un lavoro non potrai improvvisare o muoverti alla cieca, ma dovrai avere un progetto chiaro in testa e fare un investimento di tempo che almeno all’inizio sarà importante. E poi: costanza, contenuti e visione di lungo periodo. Questa piccola guida non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza da cui iniziare la tua avventura.

Menù articolo

 

PRIMI PASSI: L’IDEA

Per poter guadagnare con un blog, prima di tutto devi sapere di cosa vuoi parlare. Infatti per poter guadagnare ciò che di più importante hai a disposizione è già in tuo possesso: te stesso e le tue conoscenze. Non pensare di poter raggiungere il successo creando una pagina molto rudimentale con qualche scarna informazione generale, riempirla di banner e poi spammarla ovunque. Questo non ti porterà a niente. Inizia dalla base: l’idea. Cosa vuoi raccontare? Cosa ti piace? Di cosa vuoi occuparti? A quale nicchia vuoi rivolgerti? Capire qual è la tua nicchia di riferimento è di vitale importanza per il tuo successo: individua il tuo gruppo di interesse e coltivalo.

Una volta capito di cosa vuoi parlare, dovrai pensare a come vuoi parlarne. Questo è un altro aspetto fondamentale, perché ha a che fare con ciò che sei e degli strumenti che vuoi usare per catturare l’attenzione. Originalità sì, ma senza maschere. Fai in modo che le tue pagine siano anche il tuo specchio. Cattura e coinvolgi. Devi creare qualcosa di riconoscibile, qualcosa che dia alla tua nicchia un motivo per tornare da te.

Chiarisciti bene la struttura che vuoi dare al blog. Più è chiaro l’indirizzo, più sarà facile fidelizzare il tuo pubblico. E soprattutto: studia dalla concorrenza. Studia da chi tratta tematiche simili e ricerca spunti, non copiare ma lasciati ispirare finché non arrivi all’idea giusta.

Non avere fretta, non correre: ogni idea ha bisogno del suo tempo di gestazione. Lasciala crescere e quando sentirai che il momento di passare dalla teoria alla pratica passa allo step 2: creare un blog.

COME CREARE UN BLOG

Ora che hai creato mentalmente il tuo blog e individuato la tua nicchia, è il momento di passare alla pratica, ovvero creare e mettere online il tuo blog. Il web fortunatamente offre numerosi servizi o strumenti con cui poter creare gratis un blog di buona qualità senza necessità di conoscenze informatiche pregresse.

Per farlo hai due possibilità:

  • creare il tuo blog con una piattaforma blog gratuita;
  • creare il tuo blog usando un CMS (Content Management System)

 

 

CREARE UN BLOG CON UNA PIATTAFORMA PER BLOG

La strada più frequente e semplice è sicuramente quella di utilizzare una delle tante piattaforme gratuite che esistono sul web. Ce ne sono diverse e per tutte le esigenze, ma ti dico da subito che se il tuo obiettivo è quello di creare un blog che abbia la capacità di produrre reddito queste piattaforme hanno grossi limiti. Non tutte le piattaforme gratuite ti permetteranno di caricare banner per poter guadagnare col tuo blog. 

Ecco le piattaforme gratuite che ti consentono di guadagnare:

  • Blogger: di proprietà di Google, questa è la piattaforma gratuita forse più famosa e utilizzata al mondo. Facile e intuitiva, adatta ai principianti e completamente gratuita. Se hai già un account Gmail ti basterà accedere con i tuoi dati a Blogger e creare un nuovo blog in pochi minuti. Scegli il tema e modifica a tuo piacimento. Puoi collegare il tuo blog ad Adsense e guadagnare dagli annunci.
  • Over-blog: piattaforma francesce che ha template di qualità ed è di facile gestione. Abbiamo gestito per anni due blog su questa piattaforma. Gestione e grafica ci piacciono, ma la piattaforma è inadatta a generare ricavi. Gli utenti premium hanno la possibilità di un dominio personalizzato e di monetizzare: ma a quel prezzo, conviene acquistare un dominio personalizzato e fare da sé.
  • Altervista: altra piattaforma blog molto diffusa e che ti permette di monetizzare i contenuti. La cosa comoda è che puoi attivare i banner in maniera semplice e il software di altervista provvederà a posizionare i banner nella zona più remunerativa.

Va detto tuttavia che queste soluzioni presentano grossi limiti e se vuoi diventare un blogger professionista e guadagnare, ti conviene fare scelte diverse. Purtroppo questi blog offrono un nome dominio di secondo livello (esempio, il tuo blog si chiamerà: www.nomesito.blogspot.it) e questo non ti da credibilità. Inoltre una piattaforma gratuita non ti offre tutte le possibilità di personalizzazione che potrebbe darti un CMS. Quello che ti consigliamo da subito è quindi di aprirti alla possibilità di creare un sito con WordPress.

 

CREARE UN BLOG CON UN CMS (CONTENT MANAGEMENT SYSTEM)

Innanzitutto che cos’è un Content Management System (CMS)? Un CMS non è altro che un software che serve a creare siti web. Ci sono moltissimi CMS, ma senza dubbio quello di maggior successo è WordPress. Grazie alla sua semplicità di utilizzo, alla grande disponibilità di temi e di plugin per personalizzare il tuo spazio, con WordPress potrai creare il tuo blog da zero anche senza avere nessuna conoscenza informatica. Essendo forse il CMS più diffuso al mondo, sono disponibili tantissime guide e tutorial su come creare un blog con WordPress, sia online sia in formato cartaceo.

Prima di vedere quali sono gli step necessari a creare un blog con WordPress è necessario che tu capisca la differenza tra wordpress.com e wordpress.org. WordPress.com è una piattaforma blog come quelle che ti ho elencato sopra ed avrai pertanto gli stessi limiti. Per poter costruire davvero il tuo spazio web personale è necessario invece connettersi a wordpress.org e scaricare sul tuo PC il software gratuito che potrai poi installare dopo aver effettuato l’acquisto di un dominio.

 

DOMINIO E PACCHETTO HOSTING

Per poter iniziare ad utilizzare il pacchetto WordPress hai bisogno di un nome dominio personalizzato. Scegli il nome del tuo sito e acquista un dominio. Dopodiché dovrai acquistare un pacchetto hosting per poter mettere online il tuo blog. Quello che dovrai fare poi è installare WordPress sul dominio che hai appena acquistato. Oggi molte società di hosting hanno reso facile e veloce questo processo grazie all’installazione automatica con un click.

Ecco alcune soluzioni per una installazione con un click, veloce e senza pensieri:

  • One.com: questa società è ottima se sei alle primissime armi e vuoi un servizio di buono e soprattutto economico. Qui troverai i prezzi più economici del web a partire da 1.99€ al mese. Se è la prima volta che crei un blog da solo, scegliere i pacchetti di One potrebbe essere un’ottima soluzione per il primo anno di vita del tuo blog. A tutti i nuovi clienti One offre uno sconto di €8 per l’acquisto del tuo primo dominio e un anno gratuito per il pacchetto WordPress
  • SiteGround: questo servizio di hosting non soltanto è ritenuto il numero 1 sul mercato, ma è persino suggerito da WordPress stesso. Hosting di qualità e con performance elevate, questo servizio nato nel 2004 oggi ospita ben 2 milioni di domini sui propri server (mica male!). I piani partono da €3.95 al mese e per tutti è il dominio è gratuito per il primo anno. Puoi inoltre effettuare la migrazione di blog già esistenti. Provare per credere. Visita il sito
  • BlueHost: altro hosting di primo livello, anch’esso raccomandato da WordPress. Questa azienda garantisce ottime performance e prezzi molto bassi se sottoscrivi di almeno 36 mesi. Non è presente però il dominio .it e il supporto è solo in inglese. Visita il sito 

Se stai costruendo il tuo blog con WordPress per la prima volta, potresti dunque partire con un hosting economico come quello di One e usufruire dello sconto sul dominio di €8 e del pacchetto WordPress gratuito per il primo anno. Fare un anno di gavetta, aggiungere contenuti e far crescere il tuo blog per poi eventualmente effettuare il trasferimento su Siteground dal secondo anno per fare un salto di qualità. 

 

LETTURE CONSIGLIATE

 

COME GUADAGNARE CON UN BLOG

Ora che hai iniziato ufficialmente la tua avventura, sei pronto per iniziare a guadagnare con il tuo blog. Guadagnare non sarà un processo semplice ed automatico, ma fortunatamente il web ti mette a disposizioni numerosi metodi per poter monetizzare il tuo spazio. Vediamo nel dettaglio quali i principali metodi per guadagnare con il tuo sitoweb. 

  • Annunci Pubblicitari: la più classica forma di remunerazione è quella di offrire uno spazio pubblicitario sulle proprie pagine. Grazie a network pubblicitari potrai utilizzare alcuni spazi del tuo blog per visualizzare annunci o banner di terze parti. Il guadagno avviene ogni volta che un visitatore clicca su un annuncio o un banner, ma esistono anche network che pagano le semplici visualizzazioni. Il più famoso network pubblicitario è Google Adsense, ma ci sono anche tantissimi network alternativi. Se il tuo blog parla di criptovalute, molto in voga sono i network dedicati alle cripto (a-ads, mellowads, cointraffic, etc.)
  • Affiliate Marketing: un altro buon sistema di guadagno sono le affiliazioni. Quasi tutte le aziende che vendono prodotti o servizi online oggi possiedono un programma di affiliazione. Diventando un affiliato, avrai accesso al materiale pubblicitario di un’azienda e potrai, tramite i tuoi canali, sponsorizzare e pubblicizzare i prodotti di quell’azienda ricevendo una commissione in caso di vendita. Una sorta di rappresentante online. Il consiglio che ti diamo è quello di scegliere affiliazioni specifiche in linea con i temi trattati dal tuo blog. Alcune aziende come Amazon hanno un proprio programma, mentre altre si affidano a gestori esterni tipo Tradedoubler e Zanox: su quest’ultimi potrai trovare centinaia di aziende con cui affiliarti. 

 

LETTURA CONSIGLIATA

  • Post Sponsorizzati: se il tuo blog ha raggiunto una buona popolarità potresti provare questa ulteriore forma di monetizzazione. Delle aziende potrebbero contattarti direttamente, ma ci sono anche dei portali ai quali iscrivere il tuo blog dove poter cercare degli acquirenti. Questa forma può essere molto remunerativa, ma non sempre è apprezzata dai follower per ovvie ragioni. 
  • Pubblicità diretta: diversamente da quanto accade per gli annunci pubblicitari, dove l’inserzionista paga un network (es. Adsense) che poi distribuisce gli annunci sui siti dei vari publisher, con la pubblicità diretta gli inserzionisti ti contatteranno e pagheranno direttamente per avere pubblicità esclusiva sul tuo blog. Quando il tuo blog sarà popolare, prova a creare un tariffario e prova a testare la vendita diretta di spazi pubblicitari. 
  • Vendita Infoprodotti: un altro sistema di remunerazione molto apprezzato dai blogger è vendere infoprodotti. Che cos’è un info prodotto? Semplicemente un ebook o un video-corso su un argomento specifico sul quale sei molto preparato. Se ti rivolgi ad una nicchia molto specifica potresti scegliere di racchiudere alcune competenze più dettagliate in un infoprodotto, vendibile e scaricabile attraverso il tuo blog. In questo caso il tuo blog è un mezzo per far conoscere le tue competenze e attrarre i tuoi futuri clienti. 

LETTURE CONSIGLIATE

 

GESTIONE E CRESCITA DEL TUO BLOG

Ora che hai tutti gli strumenti a tua disposizione, hai progettato, acquistato dominio e piano hosting, installato WordPress e capito con quali mezzi monetizzare il tuo spazio web, tocca a te. Nei paragrafi precedenti ti abbiamo riportato dei link a dei libri che potrebbero aiutarti ad approfondire alcune tematiche specifiche. Ti serve costanza, impegno, tempo da dedicare al tuo blog. Curare un sito internet è come prendersi cura di un figlio, ci vogliono mille attenzioni per la sua crescita.

Crea sempre nuovi contenuti originali, cura e migliora gli aspetti grafici. Per poter portare al successo il tuo blog devi catturare l’attenzione, sia dei tuoi futuri lettori, sia dei motori di ricerca (SEO – Search Engine Optimization). WordPress ti offre alcuni plugin come Yoast SEO che possono aiutarti nell’ottimizzazione del tuo sito web. Fatti conoscere, crea una pagina social del tuo blog sulla quale condividere post o interagire con i lettori. Crea una newsletter: anche qui WordPress ci aiuta con interessanti plugin da aggiungere. Prova inoltre a frequentare blog famosi e forum di discussione, interagendo con commenti intelligenti e ove possibile lasciando l’indirizzo del tuo blog. All’inizio dovrai darti un gran da fare per poter scalare le vette di Google e aumentare il tuo posizionamento nei motori di ricerca. Ma se sarai bravo, motivato e costante, potrai anche riuscire a trasformare, come hanno fatto in molti, il tuo blog nel tuo lavoro. E non c’è scommessa più bella da vincere. 

 

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su articoli e novità!
I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )